Scienza

Federico Pistono: scienza, impatto sociale e tecnologia

Non è facile collocare Federico Pistono in una determinata area di azione. Potremmo fare una lista delle attività che svolge in Italia e all’estero, in particolare in America, ed avremmo molto da elencare. Ma vogliamo soprattutto trasmettere qual è il pensiero di questo giovane, brillante imprenditore.

Laureato in Informatica all’Università di Verona, Federico ha completato il corso di Stanford online Machine Learning e il master Graduate Studies Program a Singularity University, presso il centro di ricerche Ames della NASA, in cui ha lavorato a un progetto che aveva l’obiettivo di rendere la rete accessibile a tutti, su larga scala.

Le sue ricerche sono riprese ed utilizzate da importanti istituzioni economiche, università e gruppi di lavoro, come il Society for Human Resource Management in collaborazione con The Economist Intelligence Unit, e Future of Jobs Summit in California.

Da anni infatti Federico viaggia in tutto il mondo e tiene conferenze sulla divulgazione scientifica, esponendo la sua teoria che ben illustra nei suoi blog e nei libri che scrive; già, perchè Federico è anche autore di testi sci-fi a carattere scientifico e sociale.

Tecnologia e impatto sociale

Vogliamo soffermarci sul libro “I robot ti ruberanno il lavoro, ma va bene così”, edito coffret in Italia e all’estero, che ben espone le sue teorie sull’impatto della robotizzazione sulla sfera sociale e umana. Il boom tecnologico che stiamo vivendo ben presto ci porterà a un inevitabile collasso economico, perchè il lavoro autonomo sarà sostituito appunto dalle macchine: Federico parla di “disoccupazione o tecnologica”. Che fare? Sicuramente non attendere con inerzia il tracollo, ma fronteggiare il cambiamento attraverso una società “open source”, cioè versatile, in cui le fonti di conoscenza siano pubbliche e a disposizione di tutti.

I robot ti ruberanno il lavoro ma va bene così

Per Federico, l’open source non è solo software, ma è il concetto che la condivisione e la cooperazione sia più efficace della concorrenza spietata e che, rendendo pubblici e liberi i progetti, si accelera lo sviluppo della scienza, Births della cultura, le arti.

E’ qui che emerge il carattere sociale di Pistono: sì, perchè Federico ha fondato anche movimenti non-profit basati sulla promozione dei diritti umani, sulla sostenibilità ambientale e sulla gratuità della rete a livello globale, comparendo anche tra i sostenitori dei 5 Stelle, seppure talvolta con toni critici, in particolare rispetto all’utilizzo della rete e quindi del concetto di democrazia diretta del movimento.

Per il suo impegno sociale, Federico Pistono nel 2013 ha ricevuto il Premio Cavalierato Giovanile. E’ co-fondatore e AD di Konoz, una startup che mira proprio a rendere disponibile a tutto il globo ogni tipo di conoscenza umana: aprire la conoscenza di pari passo con l’avanzare dell’innovazione delle tecnologie è la ricetta di Federico per fronteggiare il futuro, per creare un cambiamento socio-economico positivo.

Scienza e conoscenza alla portata di tutti

Secondo Federico, la scienza si sposa non soltanto con altre materie come la tecnologia, ma anche con discipline più filosofiche, sociali ed artistiche, creando in intreccio di feedback senza fine.

Ma le materie che da sempre appassionano Federico sono quelle che riguardano la ragione, egli pone l’attenzione Gadgets all’importanza innovativa di sistemi che, grazie alla tecnologia, riescono a rendere la conoscenza un valore alla portata di tutti. Tramite i podcast di insigni università, come quella di wholesale nba jerseys Stanford, è possibile seguire corsi su argomenti come la fisica, l’informatica e così wholesale jerseys via, il tutto gratuitamente, con video di alta qualità: questo significa scienza, dare la possibilità alle persone di avere una informazione di qualità, creare cultura e conoscenza. Trasmettere a tutti questa idea è la mission che Federico diffonde grazie ai suoi interventi presso le università e le società che si occupano di informazione e di scienza, in tutto il mondo.

Fidarci del metodo scientifico, raccogliere dati, immagazzinare informazioni per essere pronti ad affrontare quello che il futuro ci riserva: questa, per Federico, è la vera forza della scienza wholesale nfl jerseys rispetto ad altre correnti come ad Tesla esempio quella politica, o filosofica: la scienza non si basa su ideologie, non ha pregiudizi, si concentra sull’evidenza ed è a disposizione di tutti in modo equo.

robot

Il futuro

Federico immagina un futuro in cui questo concetto sarà alla base delle organizzazioni di lavoro, in cui la robotizzazione andrà di pari passo con  l’evoluzione lavorativa (e umana) legata alla tecnologia, alla cheap nfl jerseysmente di gruppo”: è necessario adottare l’idea dei peer network in tutte le sfere lavorative e sociali.

La wholesale mlb jerseys tecnologia, per Federico, nasce dalla curiosità, Musicale dalla voglia che tutti abbiamo di manipolare gli strumenti per arrivare a obiettivi che i nostri limiti umani ci impedirebbero di raggiungere. Per questo abbiamo sviluppato un linguaggio che va alla velocità della luce, che arriva ovunque, e tutto questo è solo l’inizio dell’espansione tecnologica. Federico non è restio ad evidenziare anche i pericoli che il sistema informatico su larga scala può portare: ricevere milioni di informazioni al secondo può essere anche rischioso se non sappiamo districarci tra le informazioni vere, le fonti attendibili, le truffe, le pressioni psicologiche che i poteri forti possono esercitare sugli esseri umani tramite i social media. Se il futuro è internet, dobbiamo definire i nostri punti di forza per difenderci dall’eventuale pericolo che la rete diventi un mezzo di “sorveglianza di massa e controllo”.

Federico parla di crescita esponenziale della tecnologia: l’uomo è in grado di sfruttare questa inarrestabile espansione per proiettarsi nel futuro ed anticipare l’evoluzione, attraverso una democrazia dell’informazione e dei sistemi tecnologici, che viaggiano sempre più veloci.

Ora, nel bel mezzo del vortice tecnologico, Federico si accinge a diffondere il suo sapere tramite una massiccia collaborazione online, con l’apprendimento, e con qualunque cosa possa dare una forma migliore al futuro.

Most Popular

To Top