Dwyane Wade
Imprenditori

Dwyane Wade: sportivo e imprenditore

Dwyane Wade, conosciuto anche come D-Wane o Flash, nasce il 17 gennaio del 1982 a Chicago.

Poco dopo la sua nascita, i genitori di Dwyane Wade, si separarono. Alla madre, Jolinda, venne data la custodia di Dwayne Wade e della sorella, quando ancora erano molto piccoli.

Dwyane WadeLa famiglia di Dwyane Wade ha dovuto combattere per lungo tempo con problemi economici.  Tuttavia, quando Dwyane  Wade è ancora un bambino la sua vita prende una buona svolta. Con l’inganno, quando egli aveva solo otto anni, la sorella Tragil, lo invita ad andare al cinema, il ragazzino non sa che in realtà verrà portato dal padre. Una volta sul posto, la sorella se ne torna a Chicago.

Dwyane Wade si ritrova a vivere con il padre, che nel frattempo si è risposato, in una zona più serena, lontano dalla criminalità che era invece molto diffusa nella zona dove viveva con la madre e la sorella. Circa un anno dopo il padre di Dwyane Wade, che nel frattempo era anche allenatore di basket, decide di trasferirsi con la famiglia a Robbins, Illinois, un sobborgo di Chicago.

È in questo nuovo ambiente che Dwyane Wade riesce a farsi dei nuovi amici, e a cominciare a giocare a Basket con persone nuove oltre che con i suoi fratellastri. Dwyane Wade si ritrova ad assistere Harold L. Richar della High Scholl di Oak Lawn, come giocatore di basket, ed è qui che il suo fratellastro maggiore, Demetris, si era già presentato come futura stella promettente nell’ambito del basket, non a caso i due vengono messi immediatamente a confronto. Tuttavia Dwyane Wade essendo molto più giovane e con meno esperienza, non viene preso troppo in considerazione.

È per questo motivo che inizialmente decide di dedicarsi al football, dove al contrario riesce ad ottenere notevole successo. Ad ogni modo Dwyane Wade non abbandona affatto l’idea di poter essere un giocatore di basket, e così si ritroverà a lavorare duramente sul campo da basket a partire dal terzo anno di scuola superiore. In questo modo Wade riesce finalmente a darsi davvero da fare nel basket e farsi un nome in tutta la città di Chicago. Egli ha inoltre dichiarato che il suo allenatore alla scuola superiore, Jack Fitzgerald, è stato uno delle influenze più importanti e più positive nel periodo scolastico.

Se Wade era estremamente bravo nello sport, non si può dire altrettanto per quanto riguardava lo studio, infatti per recuperare gli esiti negativi in ambito scolastico, Wade fu costretto a saltare l’intero anno da Fresheman nel 2000-2001, per recuperare le carenze nello studio. Senza buoni risultati sugli studi non poteva accedere ai giochi sportivi. Tuttavia fu proprio grazie a questi sforzi e all’impegno che dedicò allo studio che riusci poi ad ottenere ottimi risultati anche nello sport. Nel 2001-2002 infatti, in 32 partite chiude con una media di 17,8 punti, 6,6 rimbalzi, 3,4 assists, 2,5 recuperi e 1,1 stoppate. In pratica riesce a farsi notare come miglior rimbalzista e ruba palloni di tutto il suo Team, ottiene una menzione d’onore da parte di AP e viene inserito nel primo quintetto ideale dalle All-C-USA. Wade veniva considerato dalla sua squadra come il Leader, e accetta questo ruolo senza batter ciglio.

La stagione gli portò notevoli successi, in 33 partite chiuse con 21,5 punti, 6,3 rimbalzi, 4,4 assists, 2,2 recuperi e 1,3 stoppate. A livello individuale venne nominato MVP delle Midwest Regional Final e venne inserito nel primo quintetto ideale All-America.  Nei primi playoffs della sua carriera superò quota 20 punti per 7 volte. Nemmeno la dirigenza degli Heat si aspettava un rendimento del genere, e quindi Wade a quel punto decise di rendere il Team ancora più competente e più forte. Questo fu possibile con l’uscita dalla squadra di  Odam, Grant e Butler che furono ceduti ai Los Angels Lakers. Al loro posto fece ingresso Saquil O’Neal. In seguito Wade subì una serie di piccoli infortuni, e nella partita contro i Rockets,  fu messo completamente fuori gioco a causa di una lussazione alla spalla sinistra. Nonostante che gli fu consigliato di operarsi, Wade continuò le gare insieme alla sua squadra. In seguito subì un altro infortunio a carico della caviglia, e nell’estate del 2007 scelse di risolvere entrambi i problemi operandosi.  Solo in seguito Wade si ritrovò a riscostruire il suo Team per poter tornare ai vertici della NBA.

Sponsor e collaborazioni

Dwyane WadeDwyane Wade non è soltanto un grande sportivo, infatti nel mese di aprile del 2012, inizia una collaborazione piuttosto particolare con la Li Ning cinese, e diventa così il primo giocatore NBA sponsorizzato. In altre parole egli diviene una superstar del basket anche grazie a questa visibilità, mentre la Li Ning riesce ad uscire dalla sua fase di stallo peggiore, riuscendo a conquistare anche clienti americani. In questa collaborazione la Li Ning e Dwyane Wade si occuparono di creare una nuova linea di scarpe sneakers, tale produzione, e il successivo contratto con la Li Ning permise a Dwyane Wade di ottenere il successo economico che aveva sempre desiderato. Dwyane Wade ha lanciato il marchio Jordan, ma per poter rimanere nella squadra degli Heat, e per non dedicare tutto il suo tempo alla società di abbigliamento, ha accettato meno denaro da parte della Li Ning. Tuttavia grazie al patrimonio di 107,5 milioni di dollari ottenuti, Dwyane Wade, oltre ad essere un ottimo sportivo, è diventato un imprenditore del tutto indipendente, e ad oggi vende cravatte e calzini in proprio, ha ottenuto non solo il contratto come sponsor dalla Li Ning e ma anche da altre società famose come la Gatorade, la Hublot, la Mission, la Pepperidge Farm e la Dove Men.

Most Popular

To Top