Avviare un'azienda: Primi passi
come fare

Azienda: come progettarla

Molte persone credono che avviare un’azienda sia un processo misterioso.

Sanno che vogliono avviare l’azienda ma non hanno le idee chiare su quali siano i primi passi da compiere.

In questo articolo andremo ad indagare a capire come ottenere una buona idea di progetto lavorativo o azienda, e come questa idea posa essere messa in pratica. Innanzi tutto andiamo a chiarire alcuni punti: Tendenzialmente le persone tendono a chiedersi quale sia il momento opportuno per avviare la propria attività. In realtà non esiste un momento preciso che sia favorevole o sfavorevole, tuttavia è risaputo che lanciare un’idea in cui i tempi economici sono forti è senz’altro un’azione intelligente. Ad ogni modo è intelligente farlo anche in tempi di crisi, perché un’azienda nuova richiama l’attenzione e vi è maggiore possibilità di farsi notare. Inoltre in tempi di crisi spesso le aziende sono in vendita a prezzi notevolmente stracciati. La maggior parte delle persone hanno dei blocchi, hanno paura di iniziare, temono il fallimento e addirittura all’opposto, temono il successo. Altri si trovano in difficoltà perché temono il fatto di dover partire da zero, pensano di dover lanciare nel mercato un prodotto o servizio unico, mai lanciato prima, in altre parole è come se pensassero di dover reinventare la ruota. Ma se non sei un genio della tecnologia, come un altro Bill Gates o Steve Jobs, probabilmente cercare di inventare qualcosa di completamente innovativo risulterà soltanto una gran perdita di tempo. Per la maggior parte delle persone che danno vita ad un’attività, il punto non è cercare di creare qualcosa di così unico e nuovo, piuttosto è necessario porsi delle domande: ”Come posso migliorare questo prodotto/servizio già esistente?”, ”Posso renderlo migliore o diverso rispetto a quello già esistente?”, oppure, ”Il mercato mi darà abbastanza spazio per questo progetto oppure ne è saturo?”

Avviare un'azienda: Primi passi

Progettare l’Idea: Come si da inizio al processo creativo? E come può essere utili per avviare l’azienda? Prima di tutto prendi un foglio bianco e scrivi su di esso alcune riflessioni personali: 5-7 cose che ti piacciono fare e nelle quali sei incredibilmente bravo, ad esempio; so essere molto disponibile con le persone, amo i bambini, amo leggere, scrivere, utilizzare il pc, sono bravo con la matematica ed i numeri, ho buone competenze in ambito di marketing, risolvo abilmente alcuni tipi di problemi, ecc. Puoi scrivere tutto ciò che ti viene in mente, senza preoccuparti di dargli un senso compiuto, l’importante è che rispecchi la realtà. Una volta completata la lista, affianca dei numeri agli elementi elencati. Ora, accanto a questo primo elenco, o in un foglio nuovo, elenca le cose in cui non sei affatto bravo, e le cose che non ti piace fare. Magari sei molto bravo nel settore del marketing, ma non ami granché dover incontrare le persone, non ami viaggiare o parlare in pubblico. Non preoccuparti! Vai avanti e continua questa seconda lista. Quando avrai finito chiediti: ”Tra 4-5 prodotti/servizi che rendono la mia vita personale migliore, quali scelgo?”. Tra i prodotti che hai scelto determina dunque quali rendono la tua vita più semplice, più serena, e quali sono i più efficienti e che ti fanno risparmiare tempo. Più avanti potrai farti le stesse domande riguardo alla tua azienda, dunque potrai esaminare cosa ti piace di più o cosa di meno. E infine ma non di meno importanza, chiediti per quale motivo stai cercando di avviare un’attività.

Avviare un'azienda: Primi passi

Ispirazione: Forse non lo sai, o non ci hai fatto troppo caso ma l’ispirazione può essere ovunque. Molti imprenditori hanno avuto un buon successo economico per la loro azienda, portando la catena Starbucks nella loro città e da li sono riusciti ad espandersi. I fondatori si avviarono nel 1990, e dopo circa due anni hanno lanciato quella che oggi è la seconda più grande catena di caffè di proprietà gastronomica del paese. Dunque puoi prendere spunto da qualsiasi cosa, a meno che tu non decida di vendere prodotti da giardinaggio, i quali, ad oggi hanno una scarsa richiesta sul mercato. Puoi scegliere qualsiasi idea e decidere come personalizzarla, aggiungi il tuo tocco di creatività a un concetto qualsiasi. In realtà la personalizzazione di un’idea non è una scelta, piuttosto si tratta di un obbligo, per lo meno se volete ottenere buoni risultati. Uno dei metodi migliori per determinare se la tua idea avrà successo è quella di parlarne con persone che conosci. Non aver paura che qualcuno possa rubarti l’idea, non è necessario scendere nei dettagli del tuo progetto quando lo racconti a qualcuno, l’importante è esprimere il concetto in modo generico.

Fallo e basta: Le persone tuttavia, alcune volte possono essere d’intralcio per tanti motivi, magari invidiano il tuo coraggio, altri appunto cercheranno di scoraggiarti, e altri tenteranno di demotivarti. Se il tuo progetto è valido, e da qui puoi realmente mettere in piedi un’azienda, non devi permette a queste persone di interrompere il tuo viaggio prima che sia iniziato. Una volta che hai trovato una buona idea, ciò che conta è la perseveranza. Nella fase di lancio della tua attività, spesso il tuo lavoro verrà rifiutato, otterrai molti ”no” come risposta, più volte di quanto ti sia mai stato detto prima. Non devi farne una questione personale, ma superare quel ”no” e passare al cliente o persona successiva, e alla fine troverai qualcuno che risponderà con un ”sì”.

Avviare un'azienda: Primi passi

Rischio: Il rischio è un ostacolo con il quale ti troverai spesso a combattere, specialmente all’inizio. Tutti ti diranno che è eccessivamente rischioso avviare un’attività. Ma questo è un dato di fatto, il rischio c’è ed è reale, tuttavia questo aspetto è presente in moltissimi aspetti della nostra vita, perciò tanto vale fare un tentativo. Inoltre bisogna aggiungere che c’è differenza tra incoscienza e coraggio, il rischio può essere stupido, ma può anche essere qualcosa di calcolato. Se consideri che quella che fai, lo fai con attenzione, otterrai aiuto quando ne avrai bisogno. Non puoi permettere allo spettro del rischio di andare avanti. Se tutto quello che hai da perdere è un po’ di energia, denaro e tempo, allora probabilmente vale la pena rischiare.

Determinare ciò che si intende fare è soltanto il primo passo in avanti. Dopo di che avrai un sacco di compiti da svolgere e un sacco di ricerche da fare. La cosa più importante è fare qualcosa, non sederti rimandando le tue scelte di anno in anno dicendo ”Questo forse è l’anno giusto, e vorrei avviare la mia attività”. Piuttosto non perdere tempo e datti subito da fare.

Most Popular

To Top