Home

Giorgio Armani: il guru dello stile italiano

Giorgio Armani può essere benissimo definito come il guru dello stile italiano.

Il maestro del made in Italy ha iniziato la sua carriera di stilisti da giovanissimo. Fin da subito è riuscito a farsi spazio nel difficile mondo della moda. Il suo nome compare per la prima volta con il marchio d’abbigliamento in pelle Sicons.

Giorgio-Armani-GiovaneIl successo dello stilista inizia nel 1974, quando il giovane e ambizioso Giorgio decide di lanciare una linea tutta sua, sempre sotto la custodia di Sicons, chiamata Armani by Sicons. È stata proprio questa la molla che ha spinto Giorgio Armani a creare una linea di abbigliamento che portasse il suo nome. Da quel momento in poi la carriera, la fama ed il successo dello stilista non si è mai arresa. Se diamo un’occhiata alle classifiche di maggior rilevo e credibili, oggi il nome di Giorgio Armani compare tra i 100 migliori stilisti del mondo. Spessissimo è proprio lui ad occupare le vette ed il podio, posizionandosi al primo posto.

Ogni stilista, che si ritene tale, ha un proprio punto di forza, un capo d’abbigliamento sul quale puntare la propria attenzione ed il proprio talento. Il cavallo di battaglia che ha regalato il successo a Giorgio Armani è la giacca, capo d’abbigliamento tipicamente maschile che lui, con intuizione ed un’occhio particolarmente attento e fine è riuscito a far indossare, riadattando, anche alle donne.

Giorgio-Armani-studio

Così come Coco Chanel, anche l’intuito di Giorgio Armani non si è fermato soltanto a questo. Il maestro ha avuto la brillante idea di alleggerire le giacche, togliendo loro i supporti interni. Via quindi tutte le imbottiture, le contro-fodere e le strutture, inizialmente di ferro e adesso di plastica, che rendevano le giacche pesanti come gli indumenti pesanti utilizzati dai soldati.

Lo stile ed il modo di creare di Giorgio è inconfondibile e riconoscibile al primo acchito. Uno stile prettamente lineare, pulito, con tagli quasi geometrici fatti di linee nette. Quando si guarda una sfilata di Giorgio Armani si ha l’impressione di vedere delle creazioni di alta sartoria, disegnate e cucite per poi risultare precise con tagli e cuciture curate nei minimi particolari. Vi è un altro punto di forza che contraddistingue lo stile di Giorgio Armani, ovvero i colori. Come per Valentino c’è il cosiddetto “rosso Valentino” così per Armani c’è il “blu Armani“.

I colori preferiti di Armani sono infatti il blu, il beige ed il grigio. Colori che prettamente possono sembrare freddi, ma sono classificati tra i colori più nobili della tavola cromatica. Sono questi, insieme al nero ed il bianco, i colori considerati i più eleganti che possono essere indossati in diverse occasioni senza sentirsi fuori luogo.

Giorgio-Armani-stile

Giorgio Armani è sinonimo del vero made in Italy che ricorda molto quello delle botteghe sartoriali ed artigianali a conduzione famigliare. Il punto di forza di queste botteghe è l’unicità dei pezzi e la ridotta quantità di produzione. In poche parole produrre pochi pezzi, buoni e di altissima qualità. A quanto pare Giorgio Armani, insieme al suo gruppo di esperti sembra aver capito  l’importanza della qualità di un capo d’abbigliamento considerato di lusso.

Così come Prada, altro marchio d’eccellenza tutto italiano, anche Armani ha iniziare a guardare con maggior interesse al mondo dell’oriente. L’oriente non sono come fonte d’ispirazione per prendere spunto, e poi utilizzare durante le sfilate, ma anche per poter investire ed espandere il proprio mercato di esportazione. Armani, già alla fine degli anni novanta, ha capito che il mondo dell’oriente ed i suoi clienti hanno un potenziale d’acquisto altissimo.

Attualmente Giorgio Armani ha boutique sparse in tutto il mondo, compreso quello orientale, come Dubai, Cina, Giappone, India ecc. L’impero Armani, che cresce anno dopo anno, conta 57 boutique in ben 35 paesi diversi. L’attenzione non è rivolta soltanto all’ambito del fashion per uomo e donna. Con particolare attenzione e riguardo, Giorgio Armani ha iniziato a produrre anche capi d’abbigliamento per bambini e cominciato a prestare attenzione anche all’arredamento della casa. Con Armani Casa tutti coloro che possiedono le disponibilità economiche, hanno la possibilità di rivolgersi presso gli store di Armani Casa  con staff munito di interior designer ed architetti che con conoscenza e competenza, aiutano ad arredare in modo impeccabile e con uno stile inconfondibile di Armani, ville e case.

Poc’anzi si è detto che Armani ha iniziato a trarre ispirazione dal mondo dell’oriento. Negli anni 90 lo stilista ha iniziato a riprendere i colletti delle giacche, tipicamente coreani e i lunghi cappotti provenienti dalla tradizione araba. Nel 2011, durante la settimana della moda di Parigi, la collezione primavera estate del maestro presentava sulla passerella donne che indossavano il turbante, esclusivamente blu. Giorgio-Armani-turbante

Il turbante, abbigliamento tipicamente orientale e maschile, viene riadattato ed inserito in un contesto differente e presentato in occidente. Il coloro predominante della passerella era ovviamente il blu , forse perché il tema della passerella era “Deserto Blu“.  Tuttora non è chiaro se il messaggio di Giorgio Armani voleva essere un invito alle donne occidentali ad indossare il turbante e ad orientalizzarsi, oppure  puntare solo sulle donne dell’oriente, creando abiti esclusivi che risultassero facilmente adattabili per la loro cultura.

Fatto sta che questo gesto ha attirato l’attenzione dei maggiori giornali di moda che, per un bel periodo di tempo, hanno continuato a domandarsi, senza ricevere una risposta, del perché di questa scelta.

Julia-Roberts-Golden-Globe-1990-ArmaniIl guru della moda non è solo apprezzato dal mondo orientale ed occidentale, ma anche da Hollywood. Spessissimo le creazione del maestro del made in Italy sono state scelti da attori ed attrici famose dello star system per essere indossati durante le registrazioni di un film oppure sul red carpet.

Che dire, maestro Armani è nell’ambito della moda italiano, quello che è stato Coco Chanel per la Francia. Pochi stilisti hanno il talento e l’occhio intuitivo che Armani ha mostrato di avere durante la sua brillante carriera. Sono moltissimi i giovani che vorrebbero raggiungere il suo successo e la fama.

Per scoprire si più sulla vita di Armani, vi invitiamo a guardare il seguente video realizzato da Martin Scorsese.

Photo credits: Biografieonline, Vogue, Armani, FashionBlog, DonnaFunPage

Most Popular

To Top