Coldplay
Musica

Coldplay: quando il successo non si ferma

I Coldplay sono una band britannica che ha ottenuto grande successo grazie alle loro melodie innovative, eleganti e malinconiche, che rispecchiano uno stile musicale pop-rock.

”Quando ho contato i miei demoni, ho scoperto che ce n’era uno per ogni giorno. Ma quelli buoni sono sulle mie spalle. Ho cacciato via gli altri.” Tratto dal pezzo musicale ”Everything’s Not Lost”

 

Coldplay

Foto tratta dal sito: christopher-martin.tumblr.com

 

Quando i Coldplay hanno pubblicato il loro album di debutto, Parachutes, nel 2000, molti hanno affermato che sono riusciti ad avere successo perché la band è stata capace di colmare il vuoto lasciato dai Radiohead, ed avevano fatto della radio uno strumento più amichevole, e più sperimentale in ogni sua nuova versione.

Chris Martin (voce-piano e chitarra), Jon Buckland (chitarra), Will Champion (Batteria), e Guy Berryman (basso), sono tutti nati da famiglie di musicisti. Martin, ha iniziato a suonare il pianoforte quando ancora era un bambino e ha trovato ispirazione nella musica di Tom Waits. Buckland, d’altra parte, è cresciuto con i suoni pesanti della chitarra di Eric Claptyon e Jimi Hendriz, Berryman, nativo della Scozia,  preferiva il funk all’indie rock, per tanto si dedicò al basso, mentre il multi-strumentista Champion non aveva intenzione di essere un batterista, fino a quando non fece il suo ingresso nella band.

Senza alcun dubbio il sound dei Coldplay, elegante, melodico, vagamente spaziale, e piuttosto malinconico, nonché per certi aspetti drammatico, richiama la somiglianza con lo stile musicale dei Radiohead. Il pubblico del Regno Unito fremeva per poter ascoltare un gruppo rock-pop nuovo, fresco, con grandi aspirazioni e dal sound ancora più innovativo e irrompente. Ma la grande capacità del gruppo di attirare a sé nuovi fan, era dovuta anche al frontman (cantante-chitarrista) Chris Martin, che sapeva ”suonare” le corde del cuore. La volontà della band era quella di evolvere musicalmente in positivo, e questo è stato possibile anche grazie alla loro forza di volontà. I Coldplay divennero così una delle band di maggior successo commerciale del nuovo millennio.

Coldplay

Foto tratta dal sito: es.coldplay.wikia.com

 

La formazione dei Coldplay avviene presso l’University College di Londra, nel 1998, grazie al cantante, chitarrista e pianista, fin dall’infanzia, Christopher (Chris) Anthony John Martin, e grazie a Jonny (Jon) Buckland, attualmente secondo chitarrista della band. In seguito fanno ingresso nella band il batterista Will Champion e il bassista Guy Berryman. A Tim Rice-Oxley, venne chiesto di unirsi alla band come tastierista, ma era troppo occupato con il suo gruppo; i Keane. I Coldplay suonano dal vivo per la prima volta nel 1998, e pubblicano un EP; Safety. L’anno successivo, il gruppo pubblica Brothers & Sisters EP su UK indie Panda Fierce. Nello stesso periodo eseguono le prime sessioni per la BBC Radio 1, con il presentatore Steve Lamcq, e in breve tempo firmano un contratto discografico con la Parlophone. Fu così che i media iniziarono a presentare al mondo la band come i futuri Travis, grazie anche alla loro acustica semplice e al fascino dei loro personaggi. La Parlophone ha introdotto il gruppo nel Perr S. Studios di Liverpool, dove hanno registrato la maggior parte dei pezzi del loro album di debutto. Parachutes viene rilasciato nel luglio 2000 ed ha raggiunto rapidamente le classifiche di tutto il Regno Unito. Anche se Shiver, primo singolo tratto dell’album Parachutes, non fu subito molto d’impatto, il pezzo Yellow invece fu un vero successo. Il pezzo era infatti diffusissimo nelle radio, trasmesso con una frequenza inarrestabile, e fu definito uno dei successi più coinvolgenti  e più potenti del nuovo decennio. Parachutes viene rilasciato negli stati uniti nel mese di novembre, dove le vendite, superano quelle del Regno Unito. Cavalcando la forza del loro debutto universalmente popolare, i Coldplay tornano in studio nell’autunno del 2001 per lavorare ad un secondo album. Nasce così ”A Rush of Blood to the Head”. Nel mese di agosto del 2002 l’album viene pubblicato in tutto il mondo, e a seguito della pubblicazione, la band inizia un tour di concerti globale. I Coldplay nel 2002 raggiungono la posizione n° 5 nelle classifiche musicali, posizione consolidata come band musicalmente più forte grazie ai suoni con influenza rock delle loro chitarre. Le tracce In my PlaceThe Scientist Clocks, raggiungono rispettivamente i n° 17, 18 e 29, nelle classifiche del rock moderno nel 2002. La traccia God Put A Smile Upon Your Face vince il premio Grammy Awards dell’anno.

 

Nel 2003 esce il pacchetto con CD/DVD dei live del tour per far crescere la popolarità del gruppo. Ma in particolare è Chris Martin che raggiunge il gradino più alto nella scala delle celebrità, sposando l’attrice Gwyneth Paltrow nel dicembre del 2003. Nell’aprile dello stesso anno, viene alla luce la loro bambina. Chris Martin, diventa poi un sostenitore del commercio equo e solidale, e appare con la frase ”Make Trade Fair”, scritta sulla mano nella copertina di una rivista, e si espresso in favore della candidatura presidenziale di John Kerry. Martin non ha la possibilità di esprimere un voto americano a differenza della moglie, Gwyneth Paltrow, attrice da premio Oscar.

Nel giro di poche settimane, appena poco dopo la nascita della figlia di Martin, i Colplay iniziano a lavorare ad un terzo album.  La band dona il dieci per centro dei loro profitti in beneficenza. Questi profitti vennero dati via nel 2005, quando i Coldplay pubblicarono il loro terzo album, X&Y, che è andato dritto al n° 1 in classifica in 22 paesi, tra cui Stati Uniti e Regno Unito, e tutto questo è avvenuto nonostante le critiche e le polemiche, in particolare tra queste un colpo basso arrivò direttamente dal New York Times. L’album presenta brani radiofonici come Speed of SoundFix YouTalk, e The Hardest Part, che raggiungono rispettivamente il n° 8, 59, 86 e 37 secondo le classifiche della musica contemporanea per adulti, nel 2006. L’album supera le classifiche di tutto il mondo con una vendita pari a otto milioni di copie nel primo anno di pubblicazione. Tale successo ha permesso ai Coldplay di arrivare allo stesso livello commerciale di band come gli U2L’immagine di Chris Martin è diventata un’icona estremamente importante nel mondo della musica, anche grazie al suo matrimonio, ma sia lui che la band sono rimasti con i piedi per terra. Nel 2008 esce l’album Viva la Vida, conosciuto anche con il nome esteso di ”Viva la Vida or Death and All His Friends”, arriva al primo posto nelle classifiche delle Top 200. Il sound dei Coldplay è diventato maggiormente sperimentale, più aperto. La band ha collaborato con il produttore discografico Brian Eno, il quale ha contribuito nel portare la band a vincere con notevole successo nelle critiche musicali. Il primo singolo dell’album Viva la Vida, Violet Hill, arriva all’ottavo posto nelle classifiche, mentre il pezzo Viva la Vida, vince il primo posto come canzone dell’anno, nel 2009 al Grammy Awards. Dopo l’uscita dell’album, i Coldplay intraprendono un tour nel Nord America, nell’America Latina ed in Europa. Nel mese di dicembre del 2009, si sono rimessi al lavoro a Londra per concentrasi sulla produzione di un nuovo album, e per lavorare di nuovo con il produttore discografico Brian Eno.

coldplay++on+the+tracks+2008

Foto tratta dal sito: fanmusicfest.com

ColdplayNel 2011 arriva il quinto album dei Coldplay ”Mylo Xyloto” preceduto dal singolo ”Every Teardrop is a Waterfall”. L’album è stato prodotto da Markus Dravs, Daniel Green e Rik Simpson, il comunicato stampa ufficiale aggiunge ”con la partecipazione e composizione aggiuntiva di Brian Eno. Nel 2012 parte il live tour seguito da successo mondiale che viene pubblicato su pellicola e comprende una perfomance speciale alle Paralimpiadi di Londra. Alla fine del 2012 iniziano i lavori per progettare il sesto album, Ghost Stories, nei loro studi di registrazione a Londra. I produttori discografici Paul Epworth, Daniel Green e Rik Simpson, si uniscono alla band per le loro sessioni di registrazione. Alla realizzazione dell’album hanno collaborato anche Avicii e Timbaland. I Coldplay hanno iniziato a promuovere Ghost Stories nel marzo del 2014, due mesi prima della sua uscita, hanno realizzato un concerto sempre nel 2014, al South by Southwest Festival di Austin, in Texas. In quel periodo, durante il live, viene annunciato che Martin si stava separando dalla moglie, nonostante i tentativi da parte della coppia di sistemare i loro problemi. Questa notizia è stata confermata da Martin al programma televisivo americano The Voice, dove Chris stava andando a fare il consulente per la serie. In seguito ci sono state ulteriori comparse televisive per la band, incluso un concerto chiamato ”Coldplay: Ghost Stories”, mandato in onda dalla NBC, stessa rete di The Voice, il 18 maggio, la domenica prima del rilascio ufficiale dell’album. Grazie a questa spinta promozionale, Ghost Stories ha debuttato al numero 1 in tutto il mondo, e i singoli Magic e A Sky Full of Stars (prodotto da Avicii), raggiungono le Top Ten in tutti i principali mercati internazionali. In occasione delle festività natalizie del 2014, i Coldplay lanciano Ghost Stories con un pacchetto CD/DVD che conteneva versioni live di ogni canzone dell’album.

ColdplayCuriosità: Il titolo dell’ album Mylo Xyloto pare essere stato inventato da Chris Martin, egli stesso avrebbe inventato una serie di parole senza senso. Ma in realtà sembra che il titolo dell’album sia stato scelto per poter raccontare una storia d’amore nella quale i  protagonisti, un soggetto maschile ed uno femminile, sono costretti a vivere in un mondo angosciante. L’album in seguito diventa un fumetto, ideato e realizzato dalla Bongo Comics, e presentato a San Diego al Comic-Con. I due protagonisti cartacei della serie a fumetti prendono i nomi proprio dal titolo dell’album, dove, Mylo è la ragazza e Xyloto il ragazzo. Le strisce fumettistiche intendono svelare il significato delle tracce contenute all’interno dell’album, infatti Chris Martin si è occupato di collaborare direttamente con i disegnatori.

I Coldplay, benché siano stati criticati soprattutto per l’album Mylo Xyloto, che definisce uno stile completamente nuovo per la band, lontano dal rock, specialmente per la traccia Princess of China con Rihanna, che alcuni fan non hanno apprezzato, rimangono una band travolgente che riesce a realizzare musica sempre fresca. I Coldplay sono particolarmente noti anche per le loro performance dal vivo, dove musica, colori e scenografia si mescolano perfettamente creando un atmosfera estremamente coinvolgente e unica nel suo genere. Per non parlare dell’energica abilità di Chris Martin di stare sul palco e trascinare il pubblico con grande fervore. La musica dei Coldplay è una reinterpretazione dei generi musicali del passato adattata alla contemporaneità, i testi dei loro pezzi, complessi ed impliciti, da interpretare, attraggono e affascinano gli ascoltatori, che si affezionano alle tracce, le sentono loro, ci si rispecchiano. I Coldplay sono stata capaci di miscelare abilmente melodie malinconiche con stile pop, rock, indie-pop e musica elettronica, stando perfettamente al passo con i tempi.

 

Most Popular

To Top