David-Garrett-violinista
Home

David Garrett: il Paganini è tornato

David Garrett (David Bongartz) è un violinista virtuoso e pieno di talento che stupisce il mondo con la sua bravura.

David Garrett suona il violino da quando aveva quattro anni, a esso ha dedicato la sua vita.

David-guarrett-piccoloDavid Garrett nacque ad Aquisgrana (Germania) il 4 settembre 1980 da padre tedesco e madre americana dalla quale prese il cognome perché più facile da pronunciare. All’età di quattro anni suo padre comprò un violino destinato al fratello maggiore Alexander. Fu David, invece, a essere maggiormente incuriosito dallo strumento che imparò a suonare nel giro di pochissimo tempo.

Un anno dopo, prese parte a un concorso musicale e lo vinse. Quando aveva 7 anni, il piccolo David iniziò a studiare violino al Conservatorio di Lubecca, e all’età di 12 anni, arrivò la sua collaborazione artistica con l’illustre violinista polacca Ida Haendel. Quest’esperienza gli offrì la possibilità di viaggiare nelle principali città del mondo e sentire l’apprezzamento del pubblico.

I genitori gli regalarono il primo violino Stradivari all’età di 11 anni. L’infinita passione per quel violino fece sì che David iniziasse a suonare e lavorare ancora più duramente. La Filarmonica di Amburgo, riconosciuto l’ineguagliabile talento di David Garrett, lo convocò per una collaborazione, facendolo diventare il più giovane artista ad avere tale privilegio.

La strada verso il successo iniziò nel 1994, a soli quattordici anni, quando David stipulò il suo primo accordo con la Deutsche Grammophon per l’incisione di alcune opere come solista.

A soli 17 anni Garrett lasciò casa per iscriversi alla Royal College of Music di Londra, istituto dal quale venne successivamente espulso. In un’intervista David ha risposto:

Beh, espulso non è il termine giusto. In comune accordo con la RCM ho deciso d’interrompere i miei studi, viste le innumerevoli assenze a causa degli impegni artistici che stavano occupando appieno le mie giornate, non lasciando tempo per lo studio. 

Nel 2004 si diplomò presso la scuola d’arte Juillard di New York e, lo stesso anno, seguì il consiglio di un caro amico il quale gli consigliò di ritornare in Germania per ampliare le sue esibizioni in Europa.

David Garrett si fece conoscere dalla critica per aver ripreso e arricchito il suo repertorio con la musica rock, per poi riadattarlo con l’orchestra e con il suo violino. Accompagnato da chitarre e batterie, il violinista ha portato celeberrimi brani classici a tonalità più rock, trasformando così i brani in pezzi unici.

David Garrett

Con la sua bravura, David Garrett è in grado di riprodurre numerosi strumenti e cover di canzoni famose lasciando basiti gli ascoltatori. Brian May, Angus Young, Slash, Kirk Hammett, Jimmy Page, Kurt Cobain ma anche Axl Rose e Michael Jackson sono solo alcuni dei nomi che fanno parte del suo repertorio. Il giovane violinista tedesco è stato particolarmente apprezzato da Zubin Mehta e Daniel Barenboim, due dei più noti direttori d’orchestra, che l’hanno encomiato per il suo raro talento.

Nel 2008 arrivò un altro successo! Il violinista è entrato nel libro dei Guinness dei Primati per aver eseguito “Il volo del calabrone” in un minuto e sei secondi.

Rock Symphonies, invece è l’album che, nel 2010 lo catapultò nella platea internazionale; in questo disco, emerge lo straordinario stile che identifica David Garrett da qualsiasi altro violinista, la soave capacità di fondere maestosamente due generi musicali apparentemente distanti: Rock e Classica.

Brani di autori classici e intramontabili come Vivaldi e Beethoven si uniscono, nello stesso album, agli U2, i Nirvana, i Metallica e agli Aerosmith.

Il 12 ottobre 2012 uscì uno dei suoi ultimi lavori intitolato Music, album che conteneva anche la famosa cover al violino di Viva la vida dei Coldplay. David Garrett ha realizzato a oggi 15 album ognuno dei quali giudicato un successo, riuscendo a venderne 12,5 milioni di copie in tutto il mondo.

Il mondo di David Garrett è fatto di colori, musica di classe e viaggi in tutto il mondo, esibendosi attraverso le sue tournée e registrando spesso il tutto esaurito. David Garrett suona lo Stradivari San Lorenzo del 1718 (uno strumento del valore di svariate decine di milioni di euro) durante un concerto a Londra cadde sul suo violino e lo danneggiò gravemente, ma poté riutilizzarlo poco tempo dopo.

Nel 2013 ha debuttato anche come attore protagonista nel film: Il violinista del diavolo, interpretando Niccolò Paganini, il talentoso violinista del 1830.

Sul film rivela:

“Nelle intenzioni avrei dovuto firmare solo la colonna sonora ma poi abbiamo cambiato idea, perché ci voleva qualcuno che sapesse tenere in mano il violino: non sono Al Pacino, ma Paganini è la sua musica e serviva credibilità. Paganini era una specie di rockstar d’altri tempi, e non siamo così diversi. Lui riprendeva melodie popolari e applicava delle variazioni, io faccio crossover. La musica classica è la mia casa: ogni tanto è bello prendersi una vacanza, così poi quanto torni a casa è ancora più bello soprattutto, con uno Stradivari da 40-50 milioni di dollari sul comodino. Purtroppo, ci sono musicisti molto bravi che non potranno mai permetterselo”.

La missione di David Garrett è quella di riuscire ad avvicinare i giovani alla musica classica per convincergli a studiarla e apprezzarla.

photo credits: FunnyPictures, IlRestodelGargano, Pintrest

Most Popular

To Top