Coco Chanel
Imprenditori

Coco Chanel: l’innovazione nella moda è la semplicità

Con la realizzazione del suo marchio e dei suoi abiti neri, la stilista Coco Chanel ha creato un design senza tempo, ancora oggi incredibilmente popolare.

”Alcune persone pensano che il lusso sia l’opposto della povertà. Non lo è. È l’opposto della volgarità.”

Coco Chanel

La famosa stilista Gabrielle Bonheur Chanel, Coco Chanel, è nata  il 19 agosto 1883, a Saumur, in Francia. Lei stessa è diventata un’icona di stile venerata, molto conosciuta per i suoi abiti semplici ma sofisticati abbinati a grandi accessori, come ad esempio alcuni fili di perle.

I suoi primi anni, tuttavia, erano tutt’altro che glamour. Dopo la morte di sua madre, Chanel è stata messa in un orfanotrofio da suo padre che lavorava come venditore ambulante. Lei è stata allevata dalle suore che le insegnarono a cucire, un’abilità che l’avrebbe portata al lavoro della sua vita.

Il suo soprannome tuttavia viene da tutt’altra occupazione. Infatti per un breve periodo, Chanel si è dedicata alla Durante carriera di cantante, presso un locale, Vichy e Moulins, dove è stata chiamata “Coco”. Alcuni dicono che il nome deriva da una delle canzoni che cantava.

Coco ChanelIntorno all’età di 20 anni, Chanel era sentimentalmente coinvolta con Etienne Balsan che si offrì di aiutarla ad avviare un business di moda a Parigi. Ben presto lo ha lasciato per uno dei suoi amici, anche più ricchi, Arthur “Boy” Capel. Entrambi gli uomini sono stati fondamentali nella prima avventura professionale nel mondo della moda per Coco Chanel. Aprendo il suo primo negozio a Rue Cambon di Parigi nel 1910, Chanel ha iniziato vendendo cappelli. Ha poi aperto negozi a Deauville e Biarritz dove cominciò a realizzare e cucire vestiti. Il suo primo assaggio di successo nell’abbigliamento è dovuto ad un vestito che creò da una vecchia maglia in una giornata fredda. In risposta alle molte persone che chiedevano incuriosite da dove avesse avuto origine il vestito, Coco Chanel si è offerta di fare uno per loro. “La mia fortuna si è costruita inizialmente su quella vecchia maglia che avevo messo su perché avevo freddo a Deauville”, ha riferito una volta all’autore Paul Morand.

Nel 1920, Chanel ha reso la sua fiorente attività più forte e innalzandola ad un livello superiore. Ha lanciato il suo primo profumo, Chanel n ° 5, che è stato il primo a presentare il nome di un designer. Il profumo “è l’invisibile, indimenticabile, ultimo accessorio di moda. . .  che annuncia il vostro arrivo e prolunga la vostra partenza.” Ha spiegato una volta Coco Chanel.

Coco Chanel- Chanel N° 5

Foto tratta dal sito: ohmyfairlady.com

Nel 1925, ha introdotto il leggendario tailleur di Chanel  con giacca senza collo e gonna ben delineata e curata. I suoi disegni per l’abbigliamento uomo, erano rivoluzionari grazie agli elementi dettagliati, i quali sottolineavano il comfort rispetto ai vincoli della moda popolare di allora. Ha aiutato le donne a dire addio ai corsetti e ad altri indumenti confinanti. Coco Chanel non amava i design complessi ed ingombranti, il suo stile era essenziale, pulito e semplice, ma curato in ogni suo piccolo particolare. Un altro design rivoluzionario del 1920 era il suo tubino nero. Ha preso un colore, il nero, una volta associato al lutto, mostrando al mondo quanto chic potesse essere se indossato su di un abito da sera.

Coco Chanel- Audrey Hepburn

Foto tratta dal sito: www.berabbity.com

Oltre alla moda, Chanel era una figura popolare nel mondo letterario e artistico di Parigi. Ha disegnato i costumi per i Ballets Russes e per il gioco Orphée di Jean Cocteau, e contava Cocteau e Pablo Picasso tra i suoi amici. Per un certo tempo, Chanel ha avuto una relazione con il compositore Igor Stravinsky. Un’altra storia d’amore importante per Chanel ha avuto inizio nel 1920. Ha incontrato il ricco duca di Westminster a bordo del suo yacht in giro nel 1923, i due iniziarono una relazione pluridecennale. In risposta alla sua proposta di matrimonio, lei avrebbe detto “Ci sono stati diverse duchesse di Westminster, ma c’è solo una Chanel!”

Coco Chanel

Foto tratta dal sito: ona.idnes.cz

La depressione economica internazionale del 1930 ha avuto un impatto negativo sull’azienda di Coco Chanel, ma è stato lo scoppio della seconda guerra mondiale che l’ha condotta a chiudere la sua attività. Ha licenziato i suoi lavoratori e chiuso i suoi negozi. Durante l’occupazione tedesca della Francia, Chanel è stata coinvolta sentimentalmente con un ufficiale militare tedesco, Hans Gunther von Dincklage. Ha ottenuto un permesso speciale per rimanere nel suo appartamento all’Hotel Ritz. Dopo la fine della guerra, Chanel è stata interrogata sul suo rapporto con von Dincklage, ma lei ha sempre affermato che egli fosse soltanto un semplice collaboratore.  Alcuni si sono chiesti se l’amico Winston Churchill ha lavorato dietro le quinte per conto di Chanel. Anche se non ufficialmente accusata, Chanel ha sofferto dell’opinione pubblica. Alcuni hanno visto la sua relazione con un ufficiale nazista come un tradimento nei confronti del suo paese. Chanel lasciò Parigi, trascorrendo alcuni anni in Svizzera, in una sorta di esilio. Ha vissuto anche nella sua casa di campagna a Roquebrune.

All’età di 70 anni, Chanel ha fatto un ritorno trionfante nel mondo della moda. In un primo momento ha ricevuto recensioni feroci da parte della critica, ma i suoi disegni femminili e di facile montaggio hanno subito conquistato clienti in tutto il mondo.

Nel 1969, l’affascinante storia della vita di Chanel divenne la base per il musical di Broadway Coco interpretato da Katharine Hepburn come  designer leggendaria. Alan Jay Lerner ha scritto il libro e testi per le musiche dello show, mentre Andre Previn ne ha composto la musica. Cecil Beaton ha gestito la scenografia e i costumi per la produzione. Lo spettacolo ha ricevuto sette candidature ai Tony Award, e ha vinto premi per i migliori costumi, René Auberjonois ha vinto il premio come migliore attore.

Coco Chanel è morta il 10 gennaio del 1971, nella sua stanza presso l’Hotel Ritz. Non si sposò mai. Centinaia di persone entrarono nella Chiesa Madeleine per salutare l’icona della moda. In omaggio, molte delle persone presenti al funerale indossavano abiti Chanel. A poco più di un decennio dopo la sua morte, lo stilista Karl Lagerfeld ha preso le redini dell’azienda Chanel dandole un futuro. Oggi la sua azienda omonima continua a prosperare e sembrerebbe fatturare centinaia di milioni ogni anno.

Coco Chanel-Shirley MacLaine

Foto tratta dal sito: talkingmakeup.com

Oltre alla longevità dei suoi disegni, la storia della vita di Coco Chanel continua a catturare l’attenzione della gente. Ci sono state diverse biografie nel mondo rivoluzionario della moda, tra cui Chanel e il suo mondo (pubblicata nel 2005) scritta dal suo amico Edmonde Charles-Roux. Nella recente mini serie televisiva Coco Chanel, Shirley MacLaine ha interpretato la famosa designer di tutti i tempi. L’attrice ha riferito che era stata a lungo interessata ad interpretare il ruolo di Chanel. «La cosa meravigliosa e affascinante di Chanel è che lei non è una donna semplice,  non è una donna facile da capire.”

Coco Chanel è stata interpretata anche da Audrey Tautou nel film Coco avant Chanel-L’amore prima del mito.

Coco Chanel

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Coco Chanel

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Coco Chanel

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Coco Chanel

Most Popular

To Top

Iscriviti alla newsletter

Successo-Pop-Up

Sarai informato sulle Prossime Pubblicazioni
e i Grandi Eventi in Programma



Acconsento al trattamento della privacy