warren-buffett
Home

Warren Buffett: lo stratega dell’investimento

Warren Buffett è uno stratega dell’investimento.

Le sue doti e competenze nell’ambito degli investimenti lo hanno reso uno degli imprenditori più importanti a livello mondiale.

warren-buffett-giovaneWarren Buffett è nato a Omaha (Nebraska) il 30 Agosto del 1930. Suo padre Howard Buffett nel 1942 venne eletto al Congresso degli Stati Uniti e decise, con la moglie Leila Buffett di trasferirsi a Washington.

Warren, secondo di tre figli, frequentò l’ Alice Deal Junior High School e si laureò in Business e Administration presso la Columbia Business School. Il suo interesse per l’economia e il business aumentò grazie anche al suo idolo, oltre che docente universitario, Benjamin Graham.

Warren Buffet cominciò a dedicarsi agli investimenti azionari fin da giovanissimo. All’età di 11 anni, infatti, pare che Buffett investì i suoi risparmi ottenuti dalla vendita di bibite fuori dal portone di scuola.

A 14 anni i suoi guadagni diventarono tali da permettergli di comprarsi un appezzamento di terreno che poi affittava ai pastori della zona. La prima dichiarazione dei redditi di Warren arrivò anche grazie alla vendita di giornali porta a porta. Warren Buffet era l’unico studente della scuola che guadagnava più degli insegnanti. Oltre a occuparsi di questi piccoli investimenti che, nel giro di qualche anno, sarebbero diventati sempre più importanti, Warren si applicò fortemente allo studio.

Warren-barretUna volta laureato, il suo docente Benjamin Graham lo invitò a lavorare a New York per la Graham-Newman Corp. Il giovane neolaureato approfittò subito di quell’imperdibile offerta. Poco tempo dopo, Graham andò in pensione e gli offrì la possibilità di diventare socio della sua società, ma Buffett rifiutò e decise di tornare nella sua città natale. Il giovane aveva ben chiaro quello che voleva fare. Secondo lui, continuare a lavorare per Graham, gli avrebbe consentito una sicurezza economica, ma quell’esperienza non lo avrebbe fatto crescere professionalmente. Grazie alle sue capacità d’investitore Warren, convinto della sua scelta, tornò a Omaha, dove amici e parenti gli chiesero subito di gestire i loro soldi.

Era il 1951 quando Warren Buffett, a soli 21 anni, impiegò oltre 10.000 dollari nella GEICO, un’assicurazione di piccole dimensioni che, dopo poco tempo, si dimostrò un’investimento  di grande successo. Un anno dopo, il guru della finanza venderà il suo pacchetto azionario per oltre 15.000 dollari, realizzando un profitto di 5.000 dollari. La storia di Buffett alla GEICO proseguirà con grandi successi, fino a farla diventare la fetta principale dell’ambito assicurativo del suo impero finanziario. Partita con 10.000 dollari, attualmente la GEICO capitalizza un totale di 328 miliardi di dollari.

Warren Buffett non si fermò qui. In modo del tutto casuale, il giovane 26-enne decise di fondare la Buffett Partnership, un fondo d’investimento dove aveva la possibilità di applicare liberamente tutte le strategie riguardanti la materia che il suo docente, Benjamin Graham, gli aveva insegnato. Warren Buffet si occupava di value investing, ovvero, ricercava titoli sottovalutati e di poco valore che comprava e teneva da parte anche per lunghissimi periodi di tempo. Attraverso questa modalità d’investimento, Buffett acquisì importanti partecipazioni da colossi come la Coca Cola, Gillette, McDonald’s, Kirby Company e Walt Disney. Il passo successivo arrivò con la quotazione in borsa della sua Buffett Partnership che si unì a una società tessile Berkshire Hathaway, anche questa già quota. Con la Berkshire Hathaway, affiancato dal socio e amico Charlie Munger, Warren Buffett cominciò ad acquistare aziende sottovalutate in vari settori. Oggi Berkshire Hathaway è il più grande assicuratore mondiale dopo Swiss Re e Munich Re.

Nel 1967 acquisì altre due compagnie assicurative: la National Fire and Marine Insurance Company e la National Indemnity Company. Il settore delle assicurazioni conquistò sempre più spazio, tanto da abbandona definitivamente il settore tessile. Buffett sta molto attento in ciò che investire. Cerca società che operano in differenti ambiti e che siano in continua crescita. Raramente, investe soldi in società con conti in rosso perché sa che rimetterle sul mercato, richiederebbe il doppio. Per Warren Buffett, investire denaro è semplice, ma non facile. La strategia di successo che adotta tutt’oggi e all’apparenza molto semplice; acquistare società sottovalutate, ma allo stesso tempo solide e promettenti al fine di guadagnarci quando il mercato riconoscerà il loro vero valore.

Soprannominato l’Oracolo di Omaha, l’imprenditore ogni anno presiedere la riunione degli azionisti della Berkshire Hathaway che raduna oltre 20.000 visitatori provenienti da ogni parte del mondo.

Nonostante l’immensa ricchezza e l’indiscusso successo, Warren Buffett è una persona umile che ama condurre una vita semplice. Anche se il suo patrimonio personale si aggiri attorno ai 70 miliardi di dollari, Buffett vive ancora nella sua casa che ha acquisto nel 1957, ama rispondere personalmente al telefono e utilizzare la metropolitana per andare al lavoro. Oltre a questo, Warren Buffett è noto per la sua filantropia. La sua decisione di donare, nel 2006, oltre 30 miliardi di dollari alla Bill & Melinda Gates Foundation l’ha reso l’uomo che ha donato la più grande cifra di denaro della storia.

Warren Buffett è una persona ambiziosa, semplice, che incarna valori a volte dimenticati. La dedizione al lavoro, le decisioni volte al miglioramento della vita di persone in difficoltà e la sua grande positività lo rendono un uomo straordinario.

A gennaio del 2012  la rivista Times lo scelse come immagine di copertina, nominandolo “Warren Buffett, l’ottimista“. In una sua citazione Buffett dice: “Ci vuole altrettanto poco tempo per vedere il lato positivo della vita quanto ce ne vuole per vedere il lato negativo.”

Oltre a questo, il guru degli investimenti dice:

“Investire in se stessi è la cosa migliore che puoi fare. Investi a migliorare il tuo talento; nessuno può tassare o allontanarti dal tuo talento. Possono avvenire enormi deficit o il dollaro può diventare inutile. Ogni cosa può accadere, ma se hai talento, hai un’enorme risorsa che può renderti molto. “

Photo credit: TrendOnline, TheAbundanceProject, HuffingtonPost

Most Popular

To Top

Iscriviti alla newsletter

Successo-Pop-Up

Sarai informato sulle Prossime Pubblicazioni
e i Grandi Eventi in Programma



Acconsento al trattamento della privacy