jack-ma
Home

Jack Ma: fondatore di Alibaba

Jack Ma è il fondatore di Alibaba Group, piattaforma attiva nel campo del commercio online.

L’imprenditore cinese, partendo da nulla, è riuscito a creare una realtà ancora inesplorata per il mercato cinese.

jack-ma-giovane

Nato a Hangzhou (Cina) nel 1964 da genitori che si guadagnavano da vivere suonando musica tradizionale cinese. I due cantastorie hanno cresciuto il loro piccolo figlio con umiltà, insegnandoli che per ottenere le cose bisogna lavorare sodo. Jack, ancora giovanissimo, sviluppò il desiderio d’imparare l’inglese e ogni mattina, con la sua bici, andava davanti a un hotel per parlare con turisti per migliorare il suo inglese. Dopo poco tempo, affascinato sempre di più dalla loro lingua, si improvvisò guida turistica e portando a giro i turisti, il desiderio di perfezionare l’inglese diventò un’ossessione.

Visto la sua piccola e magra statura, Ma veniva spesso preso di mira dai compagni di classe che si prendevano gioco di lui e lo picchiavano, umiliandolo davanti a tutti. Nel libro “Alibaba” scritto da Liu Shiying e Martha Avery, Jack Ma rivelò di non aver mai avuto paura dai suoi avversari, nonostante fossero più grandi di statura. Da bambino aveva l’hobby di raccogliere grilli nei campi e fargli combattere tra loro. Questo tipico passatempo dei bambini cinesi aiutò il piccolo Jack a fare nuovi amici che iniziarono ad apprezzare la sua straordinaria capacità nell’individuare il grillo più forte, basandosi solo sul suono emesso da lui.

Senza le giuste conoscenze e la ridotta disponibilità economica della famiglia, l’unico modo che aveva per andare avanti era impiegarsi il più possibile negli studi.  Dopo il liceo, espresse ai suoi genitori il desiderio di andare al college, ma per ben due volte non riuscì a superare l’esame di ammissione. Anche se deluso Jack Ma non si arrese e studiò ancora più duramente, riuscendo a superare l’esame al terzo tentativo, per poi iscriversi presso Teacher’s Institute di Hangzhou e laurearsi nel 1988. Da quel momento, Jack mandò numerosi curriculum per cercare di trovare un’impiego il prima possibile.

Jack-ma-vitaTrovò lavoro come docente d’inglese che però non gli consentiva di avere grandi soddisfazioni economiche. Lo stipendio percepito era di appena 100-120 Yuan al mese che corrispondono a circa 12 dollari. Senza prestare molta attenzione ai guadagni, Jack si sentiva soddisfatto perché amava il contatto con i suoi studenti. Nel 1979 conobbe una famiglia australiana, trasferita temporaneamente in Cina, con i quali creò un legame d’amicizia che continuò con scambi di lettere anche quando loro si allontanò dalla Cina. Avendo a che fare con famiglia diversa dalla sua, con una cultura differente, altri modi di fare e altre tradizioni, questo aumentò in Jack la curiosità di varcare i confini cinesi. Nel 1985 colse al volo l’occasione d’uscire dalla Cina e accetto l’invito della famiglia a trascorrere le vacanze estive in Australia. In numerose interviste Jack Ma rivelò di ricordare quell’evento come uno degli più importanti della sua vita.

Dopo aver visto un’altra realtà e un mondo nuovo fuori dal suo paese d’origine, Jack si appassionò ancora di più ai viaggi e il desiderio di uscire nuovamente dalla Cina si fece ancora più grande. Nel 1995 un viaggio negli Stati Uniti cambiò per sempre la sua vita. Affascinato dal potenziale di Internet, Jack Ma ebbe l’opportunità di utilizzare per la prima volta nella sua vita un computer. La prima parola che scrisse in un motore di ricerca fu “birra” e rimase sorpreso nel scoprire che nei risultati non compariva nessuna birra cinese. Una volta tornato in patria, a 35 anni, Jack decise di cambiare rotta alla sua vita.

Per il neo imprenditore l’unica priorità era riuscire a mettere in comunicazione aziende cinesi con il resto del mondo. Viste le sue abilità di comunicazione, Ma riuscì a convincere 17 persone che investirono nella sua nuova azienda la cifra di 60 mila dollari che gli consenti d’avviare il suo business. Dalla sua intuizione nacque Alibaba.com, il commercio online dedicato alle imprese cinesi che, nel giro di pochissimi anni, l’ha reso uno degli uomini più conosciuti, ricchi e potenti della Cina.

L’Alibaba Group, con sede a Hangzhou, si occupa del commercio elettronico che comprende il mercato online, piattaforme di pagamento, attività di compravendita, motori di ricerca per lo shopping e servizi per il cloud computing. Alibaba raccoglie numerosi portali web e nel 2012 due di loro registrarono un giro d’affari di 170 miliardi di dollari, battendo colossi come eBay e Amazon. Occupandosi principalmente del mercato cinese, la compagnia ha una valutazione stimata di 228,5 miliardi di dollari, cifra destinata a crescere vertiginosamente negli anni a venire. Anche se si tratta di una compagnia attiva da pochi anni, già nel 2011, l’Alibaba comparve nella lista della rivista Forbes come una delle 2.000 compagnie più importanti del mondo.

Il sito dalla Taobao, sempre gestito dalla Alibaba Group, si classifica tra i 20 siti più visitati al mondo con oltre un miliardo di prodotti in vendita al suo interno. Oltre il 60% degli acquisti si registra in Cina e il sistema di pagamento utilizzato si chiama Alipay, versione simile di PayPal. I principali quotidiani specializzati in economia hanno dedicato copertine e pagine intere ad Alibaba e al suo geniale inventore Jack Ma. Il 23 marzo del 2013 The Economist si occupò internamente di Jack Ma, dedicandoli una copertina intitolata “The Alibaba Phenomenon“.

Oltre ad aver conquistato la borsa di Wall Street con risultati sorprendenti, Jack Me è il terzo azionista del gruppo, mentre la maggior pare dei soci sono la giapponese SoftBank Corporation e Yahoo Inc con il 34,4% e il 22,6% delle azioni.

Con un patrimonio che si aggira intorno ai 23 miliardi di dollari, l’imprenditore cinese è riuscito a farsi strada nella difficile strada nel business. Visto che si tratta di un’autodidatta che ha costruito il suo impero solo grazie alle sue capacità, Jack Ma non vuole fermare il desiderio di conoscere e approfondire le sue conoscenze nel commercio. Per questo, nel 2006, partecipò a un corso di formazione intitolato China CEO Program organizzato da Cheung Kong Graduate School of Business proprio per acquisire una formazione amministrativa e commerciale di alto livello ed essere esposto al clima imprenditoriale internazionale.

Per Jack Ma non bisognerebbe mai sprecare le opportunità che la vita ci offre. Per lui i soldi non fanno la felicità:

“Dopo essermi laureato guadagnavo 20 dollari al mese ed era fantastico. Quando hai un milione di dollari, sei una persona fortunata. Quando ne hai 10 milioni inizi ad avere problemi e mal di testa frequenti. Quando la cifra sale a più di un miliardo di dollari tutto diventa una questione di responsabilità verso le persone che hanno investito su di voi e sulla vostra attività“.


photo credits: BusinessInsider, SCMP, SelectIntroduction

Most Popular

To Top