periscope-app
App di successo

Periscope app: il mondo in streaming

Periscope è la nuova applicazione di  Twitter che consente di trasmettere video in diretta.

Basta possedere un Iphone, l’app, un’account Twitter e il gioco è fatto.

L’applicazione Periscope offre la possibilità di riprendere momenti della propria vita e trasmetterli via Twitter agli utenti del social network che possono commentare in diretta.

Kayvon-Beykpour-Joe-Bernstein-inventori-periscope

A Kayvon Beykpour e Joe Bernstein venne l’idea di realizzare un’app mentre si trovavano in Piazza Taksim (Istanbul) durante i disordini del 2013 in Turchia. La voglia di riprendere e trasmettere in diretta Twitter quella situazione che stava riscontrando un interesse mondiale era tanta. Mancava però un’applicazione che consentisse di fare ciò. A febbraio del 2014 Kayvon Beykpur e Joe Bernstein fondano la loro società e a novembre iniziano a collaborare con Twitter. A marzo del 2015 il social network decide di acquistare l’ app per la cifra di 120 milioni di dollari e, nel giro di pochissimo tempo, Periscope è diventata una dell’app più scaricate e di maggior successo del momento.

I cantanti la utilizzano per trasmettere in anteprima i propri concerti, le modelle per i backstage delle sfilate, le persone per condividere in diretta momenti importanti, e non, della loro vita, le testate giornalistiche e i giornalisti per trasmettere una notizia o la riunione del proprio quotidiano.

L’app attualmente è disponibile solo per Iphone e il team sta lavorando per estenderla anche agli utenti Android. Anche se si tratta di un’applicazione innovativa, non mancano i concorrenti. Meerkat è uno di questi e ha lo stesso obiettivo e funzionalità di Periscope app. Nonostante questo, l’esordio di Periscope fu un vero successo e i link delle dirette condivisi sfiorarono quota 100.000, sorpassando di gran lunga gli utenti di Meerkat.

Anche se il successo è stato immediato, non sono mancati critiche e problemi. L’app consente di poter scegliere se condivide con il pubblico o solo con i propri followers la diretta streaming. I numerosi problemi tecnologici e quelli dovuti alla banda larga, spesso e volentieri, rendono difficile la ripresa che spesso si blocca, rendendo il video e la chat poco fluida e le immagini poco nitide. Oltre a questo, se si arriva “in ritardo”  per la diretta, compare il messaggio: Sorry, the broadcast is too full… There are a lot of people watching this right now! To limit messages for the boradcaster, only early joiners can chat». In pratica, solo se ti colleghi al live nei primi minuti puoi utilizzare la chat, altrimenti resti escluso perché vi sono già troppe persone connesse.

periscope-live

Le potenzialità di Periscope app sono altissime. L’applicazione sta facendo concorrenza alle maggiori testate giornalistiche, alle grandi reti televisive e ai media in generale e, nel giro di pochissimo tempo, può addirittura superarli. Già su Twitter gli utenti trasmettono notizie fresche e importanti, prima ancora che la troupe giornalistica giunga sul luogo dell’evento. Prima la notizia si limitava al famoso messaggio di 140 caratteri e un’immagine. Con Periscope, invece, si aggiunge la possibilità di trasmettere una diretta streaming in ogni angolo del mondo, aumentando l’impatto e raggiungendo immediatamente numerose persone.

Per iniziare una diretta è sufficiente toccare l’icona della fotocamera posta in basso al centro, scrivere un titolo e iniziare la registrazione. Il potere che ogni utente ha nelle proprie mani è altissimo. I video trasmessi possono essere di tutte le tipologie. Ovviamente vi sono coloro che al posto dei selfie utilizzano Periscope app per trasmettere momenti della propria vita al mondo interno. Vi sono coloro che indossano le vesti dei giornalisti e utilizzano il proprio smartphone per denunciare e trasmettere notizie che imbattono nella loro quotidianità.

L’app sta già avendo un risconto fortissimo e le maggiori testate giornalistiche hanno iniziato ad occuparsi di Periscope, studiando il suo grandissimo potenziale. In un’intervista riportata da Wiredil cofondatore Kayvon Beykpour dice su Periscope: “Non è un semplice tool per il live streaming. Volevamo uno strumento che consentisse di vedere la realtà attraverso lo sguardo di altre persone. La nostra visione, per quanto folle possa sembrare, era costruire quanto di più vicino ci fosse al teletrasporto.”

photo credits: Techcrunch, NewYorkTimes, Panorama

Most Popular

To Top

Iscriviti alla newsletter

Successo-Pop-Up

Sarai informato sulle Prossime Pubblicazioni
e i Grandi Eventi in Programma



Acconsento al trattamento della privacy