walt-disney
Home

Walt Disney: il genio della fantasia

Walt Disney è un genio che, con la sua fantasia, ha reso migliore la vita di molti bambini.

Numerosi cartoni animati e personaggi, frutto della sua fantasia, ci hanno fatto sognare, immergendoci in mondi magici e pieni di colore.

Walt-Disney-giovane

Walter Elias “Walt” Disney nacque a Chicago il 5 dicembre del 1901. Il cognome originario della famiglia era Isigny e fu riadattato in inglese quando i suoi antenati si trasferirono dalla Francia in Inghilterra. Nel 1834 due dei suoi antenati deciderò di abbandonare Liverpool per dirigersi verso gli Stati Uniti. I suoi genitori, Elias Disney e Flora Call, si sposarono nel 1888.

Walter Disney Jr. era il quarto di cinque figli e i genitori scelsero quel nome in onore al reverendo Walter Parr che lo battezzò. L’infanzia di Walt Disney fu trascorsa tra continui traslochi e spostamenti. Nel 1906, la famiglia decise di trasferirsi a Marceline (Missouri) per stare vicino allo zio Robert Disney e per acquistare una fattoria di circa 200 ettari. Una volta trovata la stabilità famigliare, Walt cominciò a frequentare la scuola elementare di Marceline all’età di 8 anni per andarci insieme a sua sorella di un anno più piccola. Dopo la malattia di Elias Disney, l’unico che si faceva carico della maggior parte dei lavori in fattoria, la famiglia decise di vendere la proprietà per trasferirsi nel 1910 a Kansas City.

L’ennesimo trasloco e il trasferimento in una grande città complicò maggiormente la vita di Walt Disney che era abituato alla vita tranquilla condotto nella fattoria di famiglia. Il tempo trascorso a Marceline influenzò la vita di Disney. Il sudore e la fatica che la famiglia ci metteva per guadagnarsi le cose, sono due degli elementi che possono essere ritrovati in numerosi suoi lavori.

Per aiutare economicamente la famiglia, Walt, insieme a suo fratello Roy, distribuì giornali in ogni angolo della città, guadagnando però il minimo indispensabile. In parallelo frequentò la scuola secondaria di Benton e si diplomò l’8 giugno 1917. Dopodiché si iscrisse all’Art Institute di Chicago. L’impiego con la vendita dei giornali proseguì e, nelle estati tra il 1911 e il 1917, Walt Disney, con l’aiuto dello zio, cominciò a vendere anche dolciumi, frutta e bibite a bordo dei treni della Missouri Pacific Railroad. Grazie a quell’esperienza nacque la sua passione per i treni a vapore, anche questo elemento ripreso in numerosi film d’animazione.

Walt-disney-Ubbe-Ert-Iwerks

Nel 1918, ormai stanco degli ordini paterni e degli lavori insoddisfacenti, Walt Disney lasciò gli studi per andare a fare l’autista volontario d’ambulanza durante la prima guerra mondiale e nel 1919, insieme al fratello, si arruolò nell’esercito. Una volta tornato dall’esercito e ormai lontano dagli ordini del padre, Walt Disney iniziò a lavorare alla Pressmann-Rubin, un’agenzia pubblicitaria dove conobbe Ubbe Ert Iwerks, lo straordinario disegnatore che lo influenzò, trasmettendoli la passione e le principali nozioni che l’hanno fatto diventare uno dei geni del Novecento. Con uno stipendio di soli 50 dollari al mese, Disney si occupava del programma settimanale del Newman Theatre.

Tra Walt e Ubbe nacque un’amicizia importante, tanto che i due, a gennaio del 1920, fondarono la società Iwerks-Disney Commercial Artists. Da quel momento in poi la vita di Walt Disney cambiò per sempre. La società dei due disegnatori venne contattata dalla Kansas City Film Ad Company che li commissionò delle animazioni pubblicitarie per conto di alcuni cinema locali. L’impiego ricercava solo di ritagliare immagini e Walt, non contento di questo, iniziò a sperimentare in un garage. Con l’aiuto di una piccola cinepresa, il padre dei film d’animazione, diventò noto come il giovane imprenditore nel campo dell’animazione. Nel suo biglietto da visita, disegnato da lui stesso, c’era scritto: «Walt Disney. Cartoonist. Comic Cartoons. Advertising Cartoons. Animated Motion Picture Cartoons» Era così che si definiva il principale cineasti del 900.

Le animazioni pubblicitarie non bastarono più a Walt Disney che cominciò a dedicarsi sempre di più alla creazione di filmati. Il suo primo cortometraggio fu chiamato Newman Laugh-O-Grams e duravano poco più di qualche minuto. Il successo riscontrato dal pubblico fu enorme e questo li diede la spinta per andare avanti. Nel 1922 lanciò la Laugh-O-Gram Films che produceva cortometraggi animati ispirati alle fiabe popolari e storie per bambini. Fu questo il primo passo verso ciò che nel 1923 sarebbe diventando la Walt Disney Company, ovvero la casa di produzione cinematografica leader assoluta nel mercato dell’intrattenimento infantile e non solo.

Dopo un momento di difficoltà economica dell’azienda, Walt, insieme ai suoi vecchi soci Les Clark, Johhny Cannon, Hamilton Lusky e ovviamente Ub, idearono Plane Crazy con protagonista Mickey Mouse, il personaggio animato passato alla storia. L’impegno di tutti e di Ub, che realizzava su carta circa 700 disegni al giorno, iniziò a produrre i risultati sperati.

mickey-mouse-plane-crazy

Nel 1928 il cinema ebbe una grande rivoluzione: il sonoro e gli imprenditori di Walt Disney Company deciderò di dare voce a Mickey Mouse.  Nel 1937 Walt Disney realizzò il primo lungometraggio Biancaneve e i sette nani e nel 1954 fondò la Buena Vista Pictures Distribution Company Inc. Ormai il suo nome era diventato uno dei più importanti d’America nell’ambito dei film per bambini. Nel 1955 il genio dell’animazione decise di aprire ad Anaheim (Los Angeles) il primo parco divertimenti e nel 1967 costruì World Disney World, inaugurata a Orlando (Florida).

Nel 1984 la società si ampliò creando la Touchstone Pictures e nel 2006 The Walt Disney Company acquisì il controllo della casa di produzione Pixar. Nel 2009 anche la Marvel Entertainment diventa di loro proprietà.

Nell’autunno 1966 le venne diagnosticato un tumore al polmone e il suo stato di salute peggiorò. Il genio dell’animazione morì il 15 dicembre dello stesso anno lasciando numerosi opere cinematografiche che hanno reso il nostro mondo più colorato e magico. I suoi film d’animazione hanno fatto sognare generazioni e generazioni e tutt’ora sono tra i più visti della storia del cinema. La sua carriera è entrata nella storia come uno degli uomini di maggior successo del Novecento. Le produzioni della Walt Disney Company, grazie a molti autori che si impegnano quotidianamente a creare nuovi personaggi, continua a incantare grandi e piccoli.

Photo credits: BeyondTheMarquee, D23, MickeyNews, Identy

Most Popular

To Top