Shazam
App di successo

Shazam: trova la tua musica

Shazam l’app che rileva i titoli delle canzoni.

L’app che contribuisce alla diffusione della musica.

Shazam

Foto tratta dal sito: www.digitaltrends.com

Storia e informazioni: Shazam è una della App che ha avuto particolare successo quando sono stati lanciati nel mercato gli smartphone con sistema iOS, Android, Windows Phone e dispositivi tablet. L’app fu inventata da Chris Barton e Philip Inghelbrecht, nel 1999, in Inghilterra quando i due giovani imprenditori erano ancora degli studenti e lanciata nel 2002. Tuttavia i due fondatori erano in largo anticipo con i tempi, di conseguenza sono riusciti ad ottenere il loro successo soltanto di recente. Nel 2009 l’azienda ha annunciato che oltre 50 milioni di utenti stavano già effettivamente utilizzando Shazam. La prima versione famosa dell’app è stata realizzata per cellulari iPhone, ottenendo un successo incredibile, soprattutto negli Stati Uniti. L’app fu, ed è,  talmente tanto apprezzata che anche molti degli scettici e dei tradizionalisti che non usavano tecnologia Android o iOS, hanno poi deciso di acquistare smartphone di questo tipo per poterla utilizzare, insieme ovviamente ad altre app famose. Un utente medio utilizza l’app per cercare la sua musica circa 5-8 volte al mese. Shazam è possibile utilizzarla anche su computer Apple e pc con sistema operativo Windows 8. Shazam è stata poi acquistata dall’imprenditore miliardario Carlos Slim portando l’azienda ad un valore di 260 milioni di sterline.

Come funziona: Si tratta di un’applicazione davvero sorprendete poiché rileva il titolo di un brano musicale, l’autore, l’album discografico, e le date dei concerti dal vivo dell’artista. Il tutto semplicemente esponendo il dispositivo verso la sorgente che emana la musica: stereo, radio, tv, pc e quant’altro. Tale azione è del tutto gratuita, l’app infatti la si può scaricare dallo store di qualunque dispositivo come quelli precedentemente citati, senza doverla acquistare. Ad ogni modo per gli utenti più esigenti esiste una versione a pagamento chiamata Shazam Encore, disponibile sempre all’interno dello store. Una volta lanciata l’app sul vostro dispositivo, premendo il tasto principale con l’icona del logo, saranno sufficienti pochi secondi per il rilevamento della traccia musicale. Shazam è anche molto precisa poiché capace di trovare una canzone anche in più versioni senza fare confusione. I brani che sono stati cercati verranno automaticamente salvati nella sezione My Shazam. Shazam inoltre dispone di una libreria delle classifiche musicali più in voga dell’ultimo momento, che è possibile ascoltarle in versione full tramite l’app a pagamento di Google Play, lo stesso vale per i brani salvati nella sempre nella sezione My Shazam. I brani possono essere acquistati anche su Amazon. Shazam è anche social, infatti è possibile connettersi con il proprio account di Facebook e convivere le tracce audio con i propri e amici ed ascoltare le loro. Oltre a Facebook, è possibile condividere le tracce tramite Google+, sms, WhatsApp, e-mail, bluetooth e molte altre. Di recente Shazam si è collegata a Spotify permettendo così agli utenti di salvare i brani nelle playlist di quest’ultima.

ShazamTecnologia: L’azienda dispone di una libreria musicale di oltre 8 milioni di canzoni, se non di più, e ha messo a punto un sistema che permette di rilevare le canzoni attraverso un codice numerico che è unico per ogni singola traccia, sistema curato da Andrew Fisher, CEO dell’azienda. Shazam inoltre rileva le canzoni attraverso una sorta di spettogramma, ovvero un grafico capace di rintracciare le note, la frequenza e l’ampiezza della canzone in funzione del tempo della sua durata. Il sistema è composto tra l’altro da un algoritmo che riesce a captare i picchi del grafico dal ”contenuto energetico superiore” rispetto a tutte le altre note di sottofondo.

Opinioni personali: Per tutti gli amanti della musica questa è senz’altro un applicazione eccezionale. L’app consente di rilevare i brani anche senza connessione dati. Si può infatti effettuare l’individuazione della traccia anche senza rete attiva poiché l’app salva in automatico i tag in riferimento al brano che si è cercato in assenza di connessione, per poi fornire il risultato della ricerca in un secondo momento con connessione su dispositivo attiva. Come intuitività e praticità Shazam è molto semplice e veloce, ma talvolta può capitare agli utenti di non essere altrettanto veloci e pratici nell’esporre il loro dispositivo verso la sorgente che diffonde la musica prima che questa possa giungere a termine, perdendo così l’occasione di scoprire il titolo relativo alla traccia di loro interesse. Tuttavia questo aspetto è abbastanza scontato e non compromette l’utilità dell’app se si impara ad usarla nel modo giusto. Shazam è un’altra app, insieme a quella di Spotify, che limita la pirateria online e spinge gli utenti ad acquistare i brani di artisti e musicisti, contribuendo alla diffusione legale della musica e dando così la possibilità ai musicisti di essere conosciuti e apprezzati ma soprattutto retribuiti per il loro lavoro.

Most Popular

To Top