Niklas Zennström e Janus Friis
Comunicazione

Niklas Zennström e Janus Friis: i fondatori di Skype

Niklas Zennström e Janus Friis sono due noti imprenditori che hanno fondato il famoso software di messaggistica instantanea Skype.

‘Skype è abbastanza facile da usare e non è necessario essere degli esperti di tecnologia, un sacco di utenti vogliono solo comunicare con i loro amici e familiari, e trovano che grazie a skype questo sia possibile in modo semplice e senza spese.”

Niklas Zennström

Nato il 16 Febbraio del 1966, l’imprenditore svedese Niklas Zennström  ha fondato Skype, software lanciato nel 2002. Oltre a Skype si è occupato anche di altre attività online come un e-commerce, KaZaA e Joost. Zennström ha conseguito una laurea in economia aziendale e un master in ingegneria fisica e informatica presso l’Università di Uppsala in Svezia. invece è nato a Copenaghen il 26 giugno 1976, Friis ha lavorato come operatore help desk presso la CyberCity. Nel 1991 Zennström ha iniziato a lavorare a Tele2, una società svedese di telecomunicazioni, e nel 1997 ha assunto Friis come dirigente del servizio clienti presso la filiale danese di Tele2 che Zennström gestiva in quel periodo.

La coppia presto ha cominciato a collaborare ad altre loro iniziative imprenditoriali, iniziando con l’ISP Get2Net e un portale web: Everyday.com. Nel 2000 Zennström e Friis hanno creato KaZaA, un’applicazione peer to peer di file-sharing che hanno distribuito gratuitamente, anche se era notoriamente caricato con adware (un software che genera annunci pop-up), spyware (programmi che monitorano le azioni degli utenti), KaZaA ha cercato di raggiungere la popolarità di Napster, quest’ultima chiusa nel 2001 a seguito di azioni illegali negli Stati Uniti dovute allo scaricamento illecito di musica e film distribuiti dalla società con il software di utilizzo per la pirateria informatica. Sebbene Zennström e Friis avevano sperato di evitare i problemi incontrati da Napster, la loro azienda è stata citata in giudizio quasi immediatamente da un tribunale olandese per violazione del copyright. Tuttavia i due soci nel novembre 2001 si sono preoccupati di non distribuire nessun materiale protetto da copyright tramite KaZaA, scegliendo poi di vendere la società ad altri interessati, tra cui la società australiana Sharman Networks.

Niklas ZennströmL’avvento di Skype: La loro esperienza di peer to peer legata al loro progetto precedente, ha portato Zennström e Friis a sviluppare altre iniziative P2P (peer to peer) nel 2001, tra cui Joltid, una distribuzione di ottimizzazione e software per la gestione della rete. Nel 2002 hanno poi lanciato Skype, l’applicazione di messaggistica istantanea che offre gratuitamente molti servizi di comunicazione tra i quali chiamate anche a lunga distanza tra un paese e l’altro, chiamate quindi internazionali che si possono effettuare con linea internet e servizio dati sugli smartphone, video chiamate, e il più comune servizio di chat istantaneo con la possibilità di scambiarsi link, video, foto e in generale informazioni presenti nel web.

Con i guadagni della ditta proveniente dai canoni imposti sui servizi come la posta elettronica, le chiamate in attesa, il download di suonerie ecc, è stato possibile rendere il servizio gratuito agli utenti iscritti, per le maggiori funzioni disponibili di Skype. Nel 2005 Skype ha raggiunto più di 50 milioni di utenti, principalmente in Europa e in Asia. Nel 2005 i fondatori di Skype hanno negoziato con eBay sulla possibilità di far utilizzare Skype ai venditori per comunicare con i loro clienti, in modo da facilitare le vendite e avere informazioni più dettagliate su articoli maggiormente costosi. L’accordo è andato in porto ben presto, ed eBay ha accettato di pagare Zennström e Friis per più di 2,6 miliardi di dollari. Zennström e Friis nel 2006 avrebbero poi raggiunto una fama tale da essere stati nominati dalla rivista Times nella lista delle le 100 persone più influenti. Tuttavia, entro il 2007 i due soci hanno venduto Skype ad eBay. Due anni dopo, eBay ha annunciato l’intenzione di rivendere a sua volta Skype, e Zennström e Friis hanno espresso interesse per riacquistare l’azienda. Ben presto Zennström e Friis hanno intrapreso il progetto di Joltid e una manovra successiva li ha spinti nuovamente a vendere Skype intorno alla fine dell’anno 2009. Nel 2011 la società americana Microsoft Corporation ha acquistato Skype per 8,5 miliardi di dollari. Skype oggi è disponibile per il download su computer Microsoft Windows, Mac o Linux, così come per cellulari, smartphone e tablet con sistema operativo Android, iOS su cellulari Blackberry Windows Phone. Gran parte del servizio è gratuito, ma gli utenti devono effettuare l’abbonamento a Skype per chiamare reti fisse o numeri di cellulare.

Photo Credits: www.b.dk – akashmanews.com – gelecekonline.com

Most Popular

To Top