Pinterest
App di successo

Pinterest: il social per la condivisione di immagini

Pinterest è una piattaforma online che si presenta come un Social Network per la condivisione di immagini fondata da Evan Sharp, Ben Silbermann e Paul Sciarra.

”Trovo che il progetto di Pinterest sia davvero interessante e penso che potrebbe realmente, si spera, cambiare radicalmente il modo in cui le persone scoprono informazioni online.” (Evan Sharp)

Paul Sciarra Evan Sharp Ben Silbermann - Pinterest

Evan Sharp era ancora studente di architettura alla Columbia University, quando a lui e due amici venne l’idea di avviare Pinterest nel 2009. Il significato del nome di questo social viene da pin inteso come appendere e interest, ovvero interesse.

Ad oggi, Pinterest è uno dei più grandi social network online, rivale di  Facebook Twitter e Instagram. Pinterest è attualmente disponibile in 22 lingue ed è sede di oltre 20 miliardi di utenti che condividono pin sulla piattaforma. I pin sono fondamentalmente immagini o video che gli utenti caricano sul social ai quali spesso è associata la fonte di ricerca. A seguito della registrazione del proprio profilo, che può anche essere associato a Facebook, è possibile creare una grandissima quantità di bacheche contenenti immagini e video che possono essere suddivisi per categorie, titoli, tematiche differenti, a seconda degli interessi degli utenti. Su Pinterest è possibile trovare tutti i tipi di immagini possibili, c’è chi lo usa per promuovere la sua attività, ad esempio postando le fotografie del suo shop online, e chi lo usa per condividere passioni come la musica, il disegno, la cucina, ecc.

In altre parole il social è una sorta di raccolta fotografica digitale, una specie di collezione virtuale delle proprie passioni e curiosità raccontate attraverso la condivisione di bacheche illustrate. Nell’era di Facebook e Twitter, dove inizialmente le principali e più interessanti caratteristiche dei social erano la condivisione di pensieri e testi, i fondatori di Pinterest hanno ben pensato di realizzare un social specifico per le immagini, così che la comunicazione e la condivisione nel web fosse qualcosa che non avesse necessariamente bisogno di molte parole. Naturalmente ad oggi il social di Pinterest dispone anche di immagini grafiche di utenti con tanto di testo, magari con riferimenti a personaggi famosi, poesie, canzoni, citazioni, pensieri personali ecc. Inoltre il social è stato pensato dai fondatori per poter scegliere le cose che piacciono agli utenti, per poter arrivare ad informazioni in modo differente e semplicemente, per navigare online in un momento di svago.

Pinterest

I fondatori hanno affermato di lavorare seriamente al fine di rendere la piattaforma il più semplice ed intuitiva possibile, tuttavia il lavoro non è una passeggiata dal momento che dietro a questa interfaccia vi sono decine di miliardi di oggetti e immagini tutti collegati tra loro da persone reali che hanno interessi e aspirazioni molto simili. Pinterest consente di entrare in contatto con questa catena di condivisioni e scegliere quelle che per l’utente sono le più rilevanti. I fondatori ci tengono a specificare che il loro social non è solo un semplice passatempo per navigare online, ma si tratta di poter sperimentare un nuovo metodo di ricerca visiva vero e proprio.

C’è da dire poi che secondo i fondatori, Internet è una strada talmente vasta ed ampia che la clonazione e l’emulazioni di immagini altrui è diffusissima, tuttavia Pinterest cerca di contrastare questo fenomeno proprio fornendo la possibilità di citare nei pin caricati la fonte di provenienza di una specifica immagine, questo è anche un modo che spinge gli utenti a saperne di più e spronarli ad ispirare altre persone. Secondo alcune fonti pare che Pinterest abbia attirato un gran numero di utenti di genere femminile, secondo i fondatori la piattaforma ha senza dubbio un aspetto grafico accattivante e cool ma tuttavia il loro intento non è mai stato e non sarà mai quello di realizzare un social esclusivamente al femminile, l’intento è quello di poter offrire un servizio online alla portata di tutti. Non a caso il social è capace di rispondere a moltissime domande grazie semplicemente alla visualizzazione di immagini, ad esempio un utente potrebbe chiedersi: ”Dove posso andare in vacanza quest’anno?”, ”Come posso arredare il mio salotto?” o ancora ”Cosa posso preparare per cena?”.

Pinterest

Pinterest non è solo un sito online, infatti è disponibile anche nella sua versione app mobile scaricabile gratuitamente dallo store. L’app è presente per tutti tablet e smartphone con sistema operativo Android, Windows Phone e naturalmente iPhone e iPad.

Fra gli intenti dei fondatori vi è poi quello di indirizzare gli utenti verso la scoperta di informazioni delle quali non sapevano nemmeno l’esistenza. In sostanza Pinterest è un grande contributo per la conoscenza, che non solo permette di acquisire informazioni dal punto di vista creativo ma anche professionale.

Photo credits: blog.digimarc.com – www.migom.by – heraldk.com – www.datamanager.it

Most Popular

To Top

Iscriviti alla newsletter

Successo-Pop-Up

Sarai informato sulle Prossime Pubblicazioni
e i Grandi Eventi in Programma



Acconsento al trattamento della privacy