Audrey Hepburn
Cinema

Audrey Hepburn: una delle icone più famose di Hollywood

L’attrice Audrey Hepburn, protagonista del famoso film Colazione da Tiffany, divenne una delle più grandi icone di Hollywood e una delle attrici di maggior successo al mondo.

“Sono nata con un enorme bisogno di affetto, e un terribile bisogno di dare.”

Audrey Hepburn

Attrice, icona della moda, e benefattrice, Audrey Hepburn nacque il 4 maggio del 1929, a Bruxelles, in Belgio. All’età di 22 anni ha intrapreso la sua carriera da attrice. Due anni più tardi ha recitato nel film Vacanze Romane (1953) con con l’attore Gregory Peck. Nel 1961 ha definito nuovi standard di moda con il personaggio di Holly Golightly in Colazione da Tiffany. Nei suoi ultimi anni di vita e dopo essersi ritirata dal mondo del cinema, si è didedicata interamente al sostegno e all’aiuto dei bambini poveri.

Audrey Hepburn è stata un’attrice di  talento conosciuta per la sua bellezza, eleganza e grazia. Spesso imitata, rimane uno delle più grandi icone di Hollywood. Audrey ha trascorso parte della sua giovinezza in Inghilterra, in un collegio. Durante il periodo della seconda guerra mondiale e dopo che i nazisti invasero il paese, Audrey ha studiato presso il Conservatorio di Arnhem in Olanda. Sua madre ha dovuto lottare duramente per sopravvivere, aiutato il movimento di resistenza per la consegna dei messaggi, secondo un articolo del New York Times.

Dopo la guerra, la Hepburn, che aveva già cominciato a praticare la danza,  ha continuato a perseguire questo interesse. Ha studiato danza classica ad Amsterdam e poi a Londra. Nel 1948 ha debuttato sul palco come ballerina nel musical High Button Shoes a Londra. Successivamente proseguì nelle vesti di ruoli più piccoli sul palcoscenico britannico.

Nel 1951 Audrey Hepburn fece il suo debutto cinematografico in One Wild Oat, in un ruolo non accreditato. Ha continuato il suo lavoro da attrice in film come Racconti di giovani mogli (1951) e L’incredibile avventura di Mr. Holland (1951), interpretato come ruolo principale da Alec Guiness.

Audrey Hepburn

Sempre intorno all’età di 22 anni Audrey Hepburn si spostò a New York per recitare nella produzione di Broadway per Gigi, basato sul romanzo della scrittirce francese Colette. Ambientato a Parigi intorno al 1900, la commedia si concentra sul personaggio principale, Gigi appunto, una giovane adolescente cortigiana.

Solo poche settimane dopo, la Hepburn venne notata da Hollywood. E solo due anni dopo, venne ingaggiata nel cast per il film Vacanze Romane (1953). Il pubblico e la critica rimasero incredibilmente colpiti dall’interpretazione di Audrey nel ruolo della principessa Anna. Audrey Hepburn vinse l’Academy Award come migliore attrice in questa performance.

Tornata sul grande schermo, la Hepburn recitò nel film Sabrina (1954) come protagonista. Fu grazie a questa interpretazione che l’attrice vinse un’altra nomination agli Oscar per il suo lavoro su questa commedia agrodolce e romantica.

Allontanandosi dal clima spensierato, la Hepburn ha poi recitato nell’adattamento cinematografico di Guerra e Pace, un riadattamento del romanzo di Lev Tolstoj diretto da King Vidor  (1956).

Qualche anno più tardi, tornando ad uno stile più glamour, Audrey ha recitato in Colazione da Tiffany (1961), basato su un racconto di Truman Capote. La Hepburn ha ricevuto la sua quarta nomination agli Oscar per il suo lavoro nel film.

 Audrey Hepburn

Per il resto del 1960, la Hepburn ha interpretato una grande varietà di ruoli. Ha recitato con Cary Grant in Charade (1963), nel film tratto dal musical My Fair Lady (1964), ha interpretato una donna cieca nel racconto di suspense Wait Until Dark (1967), insieme ad Alan Arkin. Questo film le condusse alla quinta nomination agli Oscar.

Negli anni ’70 e ’80, la Hepburn ha lavorato sporadicamente. Ha recitato al fianco di Sean Connery in Robin e Marian (1976), nel 1979 ha recitato con Ben Gazzara nel thriller Bloodline e il suo ultimo ruolo cinematografico è stato nel 1989 nel film diretto da Steven Spielberg, Always.

Alla fine del 1980, Audrey venne nominata come ambasciatrice speciale per l’UNICEF​​. La Hepburn si occupò di progetti UNICEF in Asia, Africa e Sud America. Vinse uno speciale Academy Award per il suo lavoro umanitario nel 1993, ma non visse abbastanza a lungo per riceverlo. Audrey Hepburn morì il 20 gennaio del 1993, nella sua casa di Tolochenaz, Svizzera, dopo una battaglia contro il cancro al colon.

Il suo lavoro per aiutare i bambini di tutto il mondo continua. I suoi figli, Sean Ferrer e Luca Dotti, insieme a Robert Wolders, hanno istituito l’Audrey Hepburn Memorial Fund per continuare il lavoro umanitario della Hepburn.

Photo credits: www.hdwallpapersos.com – www.ranker.com – fantlab.ru – blog.libero.it

Most Popular

To Top